Spalletti: "Icardi felice qui Skriniar? Anche lui resta Senza pubblico gara finta"
01/13/2019
"Higuain va coccolato Se segna alla Juve…"
01/13/2019

Un gol al fotofinish di Ceballos salva Solari e il Real Madrid da una settimana di feroci polemiche. Messi alle strette per oltre un’ora dal Betis, i Blancos trovano il primo successo dell’anno in campionato grazie a una punizione dell’ex centrocampista andaluso quando anche il pareggio sembrava un premio troppo generoso. Il Real riacciuffa così il quarto posto, agganciando il Siviglia e restando a dieci lunghezze dalla vetta. Ma si apre definitivamente il caso Isco…
MODRIC E CONTROPIEDE — Solari ha infatti sorpreso tutti disegnando un inedito 3-5-2 che ha nuovamente relegato in panchina Isco, certificando di fatto la rottura con il malagueno. Forse ancor più clamorosa l’esclusione di Marcelo, a cui è stato preferito il giovane Reguilon. I Blancos hanno sofferto il palleggio degli andalusi, ma hanno avuto la fortuna di sbloccare il risultato dopo appena 13′ grazie a una stoccata dal limite di Modric. Confusionario e impreciso, al Betis non è servito gestire il pallone per la maggior parte del tempo. Senza riuscire a rendersi pericoloso, ha sistematicamente prestato il fianco alle ripartenze dei Blancos, protagonisti di un primo tempo tutto difesa e contropiede. Una strategia che ha dato frutti quella dei madrileni, che prima del riposo hanno sprecato due clamorose occasioni per il raddoppio.
ALL’ULTIMO RESPIRO — L’emarginazione di Isco è risultata ancor più evidente a inizio ripresa quando, con Benzema costretto a uscire per un infortunato alla mano, Solari ha gettato nella mischia il canterano Cristo. Senza il francese, i Blancos hanno perso peso in avanti senza riuscire quasi mai a tenere palla e alleggerire la pressione del Betis, che si è piazzato nella metà campo avversaria dando vita a un assedio in piena regola. E a forza di spingere, la squadra di Quique Setien ha trovato il meritato pareggio al 68′ grazie a Canales, che ha beffato in uscita Navas dopo un’incursione sul filo del fuorigioco. Eppure il Real Madrid ha trovato la forza e la fortuna di rigettarsi in avanti e trovare i tre punti proprio nel finale. Tutto merito del nuovo entrato Ceballos, che all’87’ ha spedito il pallone alle spalle di Pau Lopez con un violento destro dalla distanza. Un autentico regalo per i Blancos, che hanno raccolto molto più di quanto hanno seminato.